Parte da Terni lo “Stop alle false cooperative”. Al via la raccolta firme

Giovedì 25 Giugno 2015 alle ore 11,00 presso Piazza della Repubblica sarà avviata la compagna raccolta firme “Stop alle false cooperative”. L’iniziativa

promossa dall’Alleanza Cooperative Italiane prende il via anche in Umbria a

partire dalla città di Terni grazie al Comitato Territoriale Ternano promosso dalle cooperative sociali Actl, Alba, Casaligha, Cultura c Lavoro, Oasi Sport, Alis, UltraScrvizi e Solco, con l’aggiunta di altre importanti realtà cooperative come la Cosp Tecno Service, Tabor, Il Sagittario, La Speranza e Il Poggio. Tutti insieme scendono in campo per raggiungere l’obiettivo delle

4.000 firme per tutta la regione. Per l’Umbria l’iniziativa partirà da Terni Giovedì 25 Giugno alle ore 11,00 a Piazza della Repubblica dove tutti i cittadini potranno dare il proprio sostegno alla campagna di raccolta firme, nella stessa giornata sarà allestito un altro punto di raccolta presso il Centro

Commerciale Pianeta Cospea. Così inizierà il “Viaggio nell’Umbria della Buona Cooperazione” con l’obiettivo di richiedere al Parlamento una legge con misure più severe contro le false cooperative che raggirano regole e lavoratori. In particolare la proposta di legge porterà: revisioni immediate per Ic cooperative non controllate da tempo o attive nei settori più a rischio, cancellazione dall’albo delle cooperative non controllate, controlli incrociati con l’agenzia delle entrate per bloccare chi apre e chiude l’attività per non pagare i contributi. L’impegno dei cooperatori ternani non finisce qui, saranno previste altre iniziative nei prossimi mesi in tutto il territorio della provincia per dare il massimo impegno per un’economia pulita. Per chi vuole richiedere informazioni può contattare la segreteria generale del comitato coordinata da Alessandra Pernazza al numero 0744/420106

Il Comitato Territoriale Ternano